Webinar del 19 e 20 giugno 2017

Programma del Seminario On Line

La Cultura della Domiciliarità. Le Architetture e i paesaggi della Domiciliarità. Prendersi cura non solo dei bisogni ma anche dei desideri. La relazione di aiuto e il prendersi cura.

L’ultima edizione del Webinar si è svolta 19 e 20 giugno 2017 dalle ore 13:00 alle 14:00

Il seminario si articola in due incontri On Line di un’ora ciascuno con interventi dei docenti alternati a momenti di discussione.

Contenuti del corso:

  • La cultura della domiciliarità e il sistema delle “Architetture e dei Paesaggi della domiciliarità”
  • Il significato della Casa
  • Entrare in casa in punta di piedi
  • Oltre il corpo, la persona nella sua globalità, unicità e domiciliarità
  • Prendersi cura dell’Intero e dell’Intorno, non solo dei bisogni ma anche dei desideri

I docenti utilizzeranno slide e video come strumenti di supporto al loro intervento; inoltre nella prima parte vi sarà un momento in cui i partecipanti verranno coinvolti nella traduzione di 4 parole chiave (Casa, Assistenza Domiciliare, Domiciliarità, Abitare) al fine di avere maggiore consapevolezza del significato che assume la casa e del rispetto che occorre prestare, da parte dell’operatore, quando si entra in quella “soglia”.

Docenti:

Salvatore Rao – Presidente de “La Bottega del Possibile”, esperto di politiche sociali e nella progettazione dei servizi;

Guido Bodda (*), Educatore, formatore, coordinatore del Master della Scuola di “Musicarterapia della globalità dei linguaggi” di Torino

Nel corso del seminario proveremo a trasferire una elaborazione di un pensiero, del concetto culturale della domiciliarità e quanto questo concetto sia funzionale all’agire degli operatori della cura per promuovere un nuovo sistema di servizi più adeguato e appropriato non solo ai bisogni ma anche a perseguire e a coltivare i desideri della persona, sia funzionale ad inseguire l’impossibile per renderlo possibile.

La cultura della domiciliarità per favorire la permanenza della persona all’ interno di quel contesto e luogo dotato di senso per la persona, contesto e luogo che la persona non vorrebbe abbandonare anche quando subentrano fragilità e ridotte autonomie.

Per informazioni sulle modalità di svolgimento è possibile rivolgersi alla Segreteria di Bottega tramite mail scrivendo a segreteria@bottegadelpossibile.it oppure telefonicamente chiamando 0121/953377.

Se vuoi essere contattato quando programmeremo un Webinar, iscriviti ora alla newsletter per ricevere informazioni sulle successive edizioni.

Leggi il documento Privacy Policy