LA BORSA DEGLI ATTREZZI 2015

borsa_degli_attrezzi

La Bottega del Possibile” è l’Associazione di Promozione Sociale che da 21 anni promuove la cultura della Domiciliarità, avendola ideata. Il cammino compiuto, grazie allo straordinario impegno della nostra Presidente, ci ha permesso di diffonderla su tutto il territorio nazionale e di contaminare il sistema dei servizi. Una cultura che mette al centro la persona, non l’individuo, con la sua unicità e irripetibilità, con i suoi bisogni, diritti, doveri ma anche desideri.

 

“La Bottega del Possibile” ha saputo dimostrare che è possibile sostenere la persona nella sua casa, anche quando viene meno la sua autonomia, poiché la Casa  è Terapia, la Casa – Cura, la Casa Rassicura. Tutte le persone, quando vengono dimesse dall’Ospedale, affermano: “…..Finalmente torno a CASA, la casa mi aiuterà!”; essa rappresenta non solo un diritto, ma un luogo che dà libertà e dignità alla persona. È un luogo in cui è accaduto qualcosa.

“La Bottega del Possibile” intende continuare a promuovere la cultura della Domiciliarità, questa eresia, perché eresia dal greco vuol dire scelta, ed è oggi eretico chi mette la propria libertà al servizio degli altri. L’eresia della coerenza, del coraggio, della gratuità, della responsabilità, dell’impegno sono gli elementi distintivi, presenti e agiti nella nostra Associazione.

Consapevoli che stiamo attraversando una crisi complessa, entropica, dalla quale si potrà uscire con nuovi paradigmi, nuovi stili di vita, nuove scuole di pensiero, con un nuovo umanesimo.

Vogliamo non far mancare il nostro impegno e contributo a questa impresa collettiva, alla “ri-costruzione – ri-definizione” di un nuovo sistema di welfare di prossimità, universalistico e partecipato, abitato con responsabilità.

Un Welfare come BENE COMUNE. Per realizzare questo occorre l’impegno di tutti, non solo di chi si occupa del sociale; deve essere un’opera collettiva, multiprofessionale e multidisciplinare, capace di coinvolgere e mobilitare le risorse e le energie presenti nelle nostre comunità.

Anche quest’anno, dunque, con fatica ma con soddisfazione e speranza, proponiamo

La “BORSA degli ATTREZZI” 2015

frutto di un lavoro collettivo, la cui sintesi è questo INSIEME: un ciclo di seminari suddivisi per filoni; aree sulle quali vogliamo continuare a riflettere, ricercare, confrontarci nello scambio delle esperienze, rielaborare, al fine di offrire un nostro contributo agli operatori della cura e alle organizzazioni ed Enti che gestiscono i servizi sociali e sanitari, a tutti coloro che hanno a cuore le persone e il sistema di Welfare.

L’Associazione “La Bottega del Possibile” vuole offrirsi, anche attraverso la “Borsa degli Attrezzi”, come un laboratorio sociale, culturale, un luogo di sosta e di pensiero, per continuare a promuovere la cultura della Domiciliarità, convinti che questa possa ancora contaminare e indirizzare il sistema dei servizi alla persona affinché sia sempre più adeguato ai bisogni, ma anche ai desideri di “Giovanni e Rosetta”. Una proposta politica – culturale ma, allo stesso tempo, formativa, di aggiornamento, per rivisitare gli strumenti, gli interventi, i servizi, i ruoli e le funzioni di chi è chiamato ad operare in questo settore; per attrezzarci meglio rispetto alle sfide e alle complessità che il tempo, la condizione delle persone, lo stato dei servizi pongono di fronte a noi.

Vogliamo costruire e promuovere, insieme a tanti amici della solidarietà e della Domiciliarità, alleanze virtuose e un lavoro di comunità; prefigurando nuovi sentieri, nuovi luoghi di cura, modalità di intervento e servizi capaci di sostenere le persone e le loro fragilità.

Vogliamo poter guardare in avanti con il coraggio della speranza, poiché pensiamo che la crisi non debba essere la fine, nemmeno resa, ma ricerca, sperimentazione di nuove strade e modelli di welfare. Siamo pertanto animati dall’utopia e dal coraggio poiché vogliamo contribuire a promuovere quei cambiamenti e quelle riforme necessarie, affinché il nostro Paese possa, nuovamente, guardare avanti con speranza e fiducia.

Continuiamo a camminare con lo sguardo rivolto al cielo, ma sapendo stare sulla zolla, avvalendoci del supporto di tutti quei compagni di viaggio che abbiamo avuto in tutti questi anni al nostro fianco. Un grazie  particolare alla Compagnia di San Paolo che ci sostiene, ci consiglia, ci spinge a proseguire la strada intrapresa: seminare cultura di Domiciliarità, la bellezza della Domiciliarità, poiché è quella bellezza che abita dentro di noi.

Allora, a presto, in tanti anche nel 2015.

Il Vice Presidente Salvatore Rao e il Presidente Mariena Scassellati Sforzolini

borsa_degli_attrezziConsulta ora on-line la sezione dedicata per visualizzare il programma dei prossimi seminari cliccando qui

pdf_logo oppure clicca qui per scaricare l’elenco in PDF dei Seminari del 2015 raggruppati per filone

Iscriviti ora alla Newsletter per tenerti aggiornato sulle attività e sui prossimi seminari.

4biglietti_logo con scritta-mini

Leggi il documento Privacy Policy