Caricamento Eventi

LA PALESTRA DI VITA E IL SOSTEGNO ALLA DOMICILIARITÀ: PER NON DEPORRE NEL CASSETTO LA VOGLIA DI VIVERE.

Una cultura e una metodologia per lavorare bene e promuovere ben-essere

14 febbraio 08:30 - 13 marzo 13:30
presso:
Residenza S. Antonio
Corso Nizza, 89, Cuneo
+ Google Map:

CODICE EVENTO: 35674
DESTINATARI: medici, psicologi, assistenti sanitari, infermieri, educatori professionali, fisioterapisti, logopedisti, terapisti occupazionali, tecnici della riabilitazione psichiatrica

CODICE EVENTO: 37293
DESTINATARI: Assistenti Sociali

N.B. in occasione di questo seminario non è previsto il servizio di ristorazione durante la pausa pranzo. Di conseguenza procedendo all'iscrizione, quando vi verrà richiesta la partecipazione al pranzo, vi chiediamo cortesemente di selezionare l'opzione "NO"

PRESENTAZIONE
Lo scopo di questo percorso formativo, composto da tre mezze giornate, è promuovere sia la conoscenza di una metodologia di intervento (La Palestra di Vita), metodo ideato nel 1995 dal Dott. Pietro Piumetti, psicologo dipendente del Consorzio Socio-Assistenziale del Cuneese e docente presso l’Università IUSTO di Torino, e gestita dal Consorzio stesso, nonché la cultura della domiciliarità. Una metodologia di intervento ed una cultura che mettono al centro di ogni azione ed intervento la persona assunta nella sua globalità, con i suoi bisogni e desideri, affinché possa continuare a vivere e ad abitare in quel luogo che la persona sente come “Casa”, in relazione con il suo “Intorno”.
Attualmente sono una cinquantina le Palestre di Vita e ottanta i conduttori formato presso l’Istituto Universitario Salesiano di Torino con il Master Executive in Psicologia della Salute con il metodo Palestra di Vita.
La cultura della domiciliarità, ideata e promossa da “La Bottega del Possibile”, è certamente un patrimonio di molti operatori della cura, ma ancora troppo spesso è ridotta al solo servizio di assistenza domiciliare, che certamente resta uno degli strumenti cardine per sostenere la domiciliarità che ogni persona ha.
La cultura della domiciliarità induce gli operatori a non ridurre il loro intervento solo sull’area della prestazione, a non occuparsi solo dei bisogni primari, ma a considerare la persona nella sua unicità e globalità per prendersi cura anche dei desideri e delle sue relazioni, affinché la persona non rinunci alla voglia di vivere e di sentirsi un abitante della sua comunità.
La Palestra di Vita è una metodologia di intervento che mira a migliorare la qualità della vita sia della persona fragile e con ridotte autonomie, sia degli operatori chiamati a prendersi cura di quella persona, a migliorare il clima nell’ambiente in cui avviene questo incontro: l’ambiente di vita per le persone e di lavoro per gli operatori.
Palestra di Vita e sostegno alla domiciliarità mirano a sostenere la persona affinché possa affrontare positivamente l’invecchiamento e la voglia di vivere, si rivolge agli operatori della cura in generale, in particolare ad Educatori, Oss, Psicologi ed Assistenti Sociali.
Pensare positivo è quanto oggi ci viene richiesto ma di cui abbiamo anche bisogno per promuovere processi di cambiamento. Cambiamento sia da parte delle persone che vengono “assistite”, cambiamento del sistema per poterlo rendere più adeguato e partecipato. La Palestra di Vita e la cultura della domiciliarità spingono entrambi ad andare in questa direzione.
Il programma formativo propone un percorso lungo il quale verranno approfonditi i temi cardine di questo incontro tra cultura della domiciliarità e Palestra di Vita: le tre I che compongono la domiciliarità, pensare positivo e la necessità di nutrirsi di desiderio, la relazione di aiuto per affermare il Noi e la necessità di liberarsi delle passioni tristi.


Per visualizzare la documentazione devi accedere al sito.

ACCEDI ORA AL SITO:


DOCUMENTAZIONE ALLEGATA (presente solo se già disponibile):

Per visualizzare la documentazione devi accedere al sito.

    Details

    Start:
    14 febbraio 08:30
    End:
    13 marzo 13:30

    Organizzatore

    Associazione La Bottega del Possibile
    Phone:
    0121/953377

    Luogo

    Residenza S. Antonio
    Corso Nizza, 89, Cuneo + Google Map:
    Le iscrizioni online per questo seminario al momento sono chiuse.
    Per avere informazioni è possibile contattare la segreteria telefonicamente o via fax al numero 0121/953377 oppure inviando una mail a segreteria@bottegadelpossibile.it
    N.B. in occasione di questo seminario non è previsto il servizio di ristorazione durante la pausa pranzo. Di conseguenza procedendo all'iscrizione, quando vi verrà richiesta la partecipazione al pranzo, vi chiediamo cortesemente di selezionare l'opzione "NO"