Caricamento Eventi

ASSISTENZA DOMICILIARE: ANDARE OLTRE LA PRESTAZIONE

4° Filone: DOMICILIARITÀ – FRAGILITÀ – NON AUTOSUFFICIENZA
11 ottobre 08:30 - 16:30
Immagine
presso:
“La Bottega del Possibile”
Viale Trento 9, Torre Pellice (TO) 10066
+ Google Map:

PRESENTAZIONE

Sostenere la permanenza a casa degli anziani, anche non autosufficienti, è da tempo un obiettivo centrale delle politiche sociali e sanitarie.
In Italia tale supporto è tuttora imperniato sui servizi che erogano sia i Comuni, eventualmente con i soggetti gestori delegati, attraverso il servizio SAD, sia la aziende sanitarie attraverso il servizio ADI. Servizi che rappresentano i due poli tradizionali dell’assistenza domiciliare pubblica.
Sono servizi che non hanno subito grandi trasformazioni, anche le figure professionali utilizzate restano le stesse di un tempo. Sono servizi nei quali vi è stata una scarsa innovazione, anche le tecnologie supportive al domicilio, restano in molte realtà ferme al telesoccorso. Nonostante siano cambiati i bisogni e il contesto dentro il quale sono chiamati ad operare. Sono servizi che erogano delle prestazioni. La prestazione è infatti il focus che li caratterizza. Ma la persona fragile o non autosufficiente, non ha certamente bisogno solo di prestazioni erogate da operatori professionali. I servizi dovrebbero essere strumento per promuovere cambiamento, non solo Cure ma anche Care, per sostenere un progetto di vita il più possibile attiva; essere un supporto per consentire alla persona di restare in relazione con il suo “Intorno”, per sostenere la persona affinché possa essere ancora un’abitante della sua comunità.
L’assistenza domiciliare classica è sempre più residuale (nel caso del SAD), o troppo poco intensa (nel caso dell’ADI); servizi che hanno un ruolo sostanzialmente marginale, sicuramente insufficienti nel mantenere a domicilio anziani fragili o non autosufficienti. Il lavoro e il carico di cura viene assolto dalla famiglia o dai caregiver.
Il supporto alla domiciliarità chiama in causa non solo i servizi ma anche la comunità con le sue risorse. Prendersi cura dell’Intorno, della rete delle relazioni, dell’abitare sociale della persona, e non solo del suo vivere biologico, richiede un ripensamento sugli attuali servizi, un pensiero “Altro”, un cambio di paradigma, oltre che innovazione e utilizzo delle tecnologie supportive.
Ci sono le condizioni per andare oltre alla prestazione, alla prestazione contingentata dal minutaggio? Quali spazi possono essere occupati con nuove forme organizzative, nuove sperimentazioni, nuovi sistemi territoriali. Come agire a partire dall’ascolto, dall’andare verso, dall’operare sul territorio per mobilitare risorse e costruire alleanze generative. Come rendere possibili Comunità di pratiche che prefigurano la costruzione di Comunità capaci di prendersi cura della persona che l’abitano.
Nel seminario che proponiamo vogliamo aprire questa riflessione attraverso lo scambio delle esperienze; attraverso la lettura, anche critica, delle sperimentazioni e progetti che conduciamo, dei processi riorganizzativi che molte realtà hanno avviato. Un seminario per individuare piste comuni sulle quali continuare lo scambio e il trasferimento delle nostre esperienze, per intraprendere nuove progettualità capaci di promuovere un’idea Altra dei servizi di supporto alla domiciliarità.


Per visualizzare la documentazione devi accedere al sito.

ACCEDI ORA AL SITO:


DOCUMENTAZIONE ALLEGATA (presente solo se già disponibile):

Per visualizzare la documentazione devi accedere al sito.

    Details

    Date:
    11 ottobre
    Time:
    08:30 - 16:30

    Organizzatore

    Associazione La Bottega del Possibile
    Phone:
    0121/953377

    Luogo

    “La Bottega del Possibile”
    Viale Trento 9, Torre Pellice (TO) 10066 + Google Map:
    Telefono:
    0121 953377

    Iscrizione al seminario:

    Seminario 11-10-2019€ 55,00 € 44,00 IVA inclusa
    Il prezzo promozionale di prevendita è valido fino a 20 giorni precedenti alla data del seminario a meno che non sia specificato diversamente nella descrizione. Per usufruire di questa tariffa agevolata è necessario che il pagamento sia effettuato entro e non oltre tale data. Di conseguenza, una volta terminata la promozione, se non fosse ancora stato effettuato il pagamento, sarà necessario corrispondere la tariffa piena.

    Le iscrizioni ai seminari che prevedono il rilascio dei crediti ECM saranno registrate anche sul portale ECM Piemonte dalla segreteria dell'Associazione, passaggio obbligatorio. I dipendenti dell’ASL TO3 dovranno invece seguire la consueta procedura.

    Procedendo all'acquisto del biglietto ti verrà proposta la registrazione al sito per accedere successivamente alla documentazione riservata. Inoltre potrai scegliere il metodo di pagamento che meglio si adatta alle tue esigenze.