Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

COME RIDURRE POVERTÀ E DISEGUAGLIANZE

ALLA RICERCA DI INTERVENTI MULTIDIMENSIONALI

SEMINARIO DI CORNICE
21 marzo 08:30 - 13:30
invisibile
presso:
ACLI Torino
Via Perrone 5, Torino
+ Google Map:
N.B. in occasione di questo seminario non è previsto il servizio di ristorazione durante la pausa pranzo. Di conseguenza procedendo all'iscrizione, quando vi verrà richiesta la partecipazione al pranzo, vi chiediamo cortesemente di selezionare l'opzione "NO"

PRESENTAZIONE

La complessità sociale nella quale siamo chiamati a vivere ed a operare comporta un approccio al tema povertà come condizione – a sua volta – estremamente complessa e differenziata. Serve un approccio che eviti le facili semplificazioni centrate su quelli che appaiono gli aspetti più visibili, servono dispositivi capaci di conoscere ed affrontare le diverse dimensioni ed i diversi fattori che contestualmente interagiscono e determinano, tipicizzano, la condizione di povertà, come tale mai massificabile in categorie preconfezionate.
Per ridurre il numero delle persone che vivono in una condizione di povertà sono necessarie azioni di sistema, in un’ottica di lungo periodo, altresì, azioni orientate allo sviluppo delle capacitazioni non solo delle persone in difficoltà, ma anche dei soggetti che realizzano le iniziative e dei contesti in cui essi intervengono.
Non sono pertanto sufficienti misure di tipo ‘assistenziale’ ma interventi di ‘ricerca-azione’ continua che, attraverso la realizzazione di attività concrete sul territorio e la loro analisi, possano portare all’identificazione di modelli di contrasto all’impoverimento.
L’attenzione non può fermarsi pertanto sulla misura varata per contrastare la povertà economica (ritenendola sufficiente e risolutiva) – da distinguere tra povertà assoluta e povertà relativa – ma sulle politiche che vengono messe in atto (sollecitando quelle che si rendono necessarie) per contrastare gli attuali processi di impoverimento presenti. Altresì, occorrerebbe attivare forme di sussidiarietà per favorire modelli di integrazione tra le diverse politiche (culturali, educative, imprenditoriali…) anche al fine di moltiplicare le risorse messe in campo, l’efficacia e le sinergie tra gli attori coinvolti.
Al contempo dobbiamo conoscere e affrontare le altre dimensioni che caratterizzano questa condizione, straordinariamente rilevanti quali la povertà relazionale, la povertà educativa, la povertà culturale, fino alla povertà etica e valoriale.
E dobbiamo studiare i diversi e complessi fattori che determinano diversamente, al variare delle persone e dei contesti, delle risorse e resilienze individuali e collettive, i livelli di deprivazione da correlare a ben definiti sintomi di disagio.
Il seminario intende offrire un’occasione di riflessione e confronto sugli aspetti che caratterizzano la condizione di povertà e sui processi di impoverimento, su quanto le attuali misure siano o meno orientate allo sviluppo delle capacitazioni dei singoli e dei contesti in cui le persone abitano, orientate a promuovere empowerment come strada sulla quale indirizzarsi per incidere e ridurre le disuguaglianze purtroppo crescenti.


Per visualizzare la documentazione devi accedere al sito.

ACCEDI ORA AL SITO:


DOCUMENTAZIONE ALLEGATA (presente solo se già disponibile):

Per visualizzare la documentazione devi accedere al sito.

    Details

    Date:
    21 marzo
    Time:
    08:30 - 13:30

    Organizzatore

    Associazione La Bottega del Possibile
    Phone:
    0121/953377

    Luogo

    ACLI Torino
    Via Perrone 5, Torino + Google Map:
    Le iscrizioni online per questo seminario al momento sono chiuse.
    Per avere informazioni è possibile contattare la segreteria telefonicamente o via fax al numero 0121/953377 oppure inviando una mail a segreteria@bottegadelpossibile.it
    N.B. in occasione di questo seminario non è previsto il servizio di ristorazione durante la pausa pranzo. Di conseguenza procedendo all'iscrizione, quando vi verrà richiesta la partecipazione al pranzo, vi chiediamo cortesemente di selezionare l'opzione "NO"