Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

L’assistente sociale: agente di cambiamento

borsa_degli_attrezzi LA BORSA DEGLI ATTREZZI
23 novembre 2011
presso:

SEMINARIO

23 novembre 2011

LE RESPONSABILITÀ DELL’ASSISTENTE SOCIALE TRA COMPLESSITÀ DEI BISOGNI, LE DIFFICOLTÀ VISSUTE E IL DISINVESTIRE DEI DECISORI POLITICI.
MANTENERE LE MOTIVAZIONI PER PROSEGUIRE IL CAMMINO CON IL CORAGGIO DELLA SPERANZA.

Il mondo è cambiato a più livelli (vedi composizione dell’età, riduzione dei componenti la famiglia, crisi economica, taglio delle risorse per i servizi sociali ecc…).
Il Welfare State, ormai non più attuale (se mai lo è stato!) e va ripensato in chiave di Welfare della prossimità innovativo, plurale, universalistico, nell’integrazione e nella cornice di una politica sociale globale, non residuale, né settoriale. Tutto ciò anche per attivare il Sistema Domiciliarità a sostegno di chi desidera restare, nonostante un’autonomia ridotta, dove esiste la propria Domiciliarità.
Il lavoro professionale dell’Assistente Sociale, ovunque operi, incontra una complessità che, troppo spesso ormai, sembra ed è, inaffrontabile con i mezzi sempre più ridotti a disposizione.

L’Università sembra lontana dai problemi della quotidianità per cui non sono in pochi ad abbandonare il campo fra gli operatori appena laureati.
Come fare in un’Italia in cui aumentano le situazioni di povertà? L’operatore, di qualunque professionalità, impegnato nei servizi diretti alle persone, specie le “più ultime”, non può ormai esimersi dal riflettere sulla politica sociale da rinnovare, da adeguare, da promuovere per essere Assistente Sociale, agente di cambiamento.
Bisogna parlarne, incontrarsi, discuterne perché…”Il silenzio sarebbe colpevole” e… oggi è già domani!!
Per questo abbiamo aperto come Associazione di Promozione Sociale nel programma 2011 della Borsa Attrezzi il “FILONE Assistente Sociale” pensando e proponendo tre giorni (due+uno) di Seminari per confrontarci, per stare insieme con le diverse storie di vita e professionali, con i differenti campi di intervento, al fine di rinnovarci nel pensiero e nell’azione, per consolidare le nostre motivazioni a servizio, soprattutto, degli …. “ultimi della fila”.
Il Seminario, articolato e composito, lo svolgeremo in un luogo fuori dal traffico cittadino, dai rumori e dagli affanni, in uno spazio tranquillo che ci accoglierà con tutti i confort possibili, per discorrere tra noi, anche nei momenti informali, nello scambio di esperienze, di angosce, di speranze e di sogni.
Vi invitiamo dunque, a venire con noi, a passare parola sull’iniziativa, a partecipare perché INSIEME È MEGLIO al fine di riscoprire insieme il senso del proprio operare e L’ORGOGLIO DEL LAVORO SOCIALE.
A presto….. in tante, in tanti!

 

“Non tacete…
che il silenzio sarebbe vergogna”
Bartolomeo Vanzetti

 

Vai all’evento


Per visualizzare la documentazione devi accedere al sito.

ACCEDI ORA AL SITO:


DOCUMENTAZIONE ALLEGATA (presente solo se già disponibile):

Per visualizzare la documentazione devi accedere al sito.

    Details

    Date:
    23 novembre 2011