Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

L’ASSISTENZA DOMICILIARE TRA PRESENTE E FUTURO

ESPERIENZE A CONFRONTO

4° Filone: DOMICILIARITÀ – FRAGILITÀ – NON AUTOSUFFICIENZA
16 novembre 08:30 - 16:30
Immagine
presso:
“La Bottega del Possibile”
Viale Trento 9, Torre Pellice (TO) 10066
+ Google Map:

PRESENTAZIONE

Sostenere l’invecchiamento e la permanenza a casa degli anziani, anche non autosufficienti, è da tempo un obiettivo centrale delle politiche sociali e sanitarie.
In Italia tale supporto si è imperniato a lungo sul SAD, servizio di assistenza domiciliare, e sull’ADI, assistenza domiciliare integrata, i due poli tradizionali dell’assistenza domiciliare pubblica; da quando sono nati e si sono consolidati, però, una complessa serie di dinamiche ha profondamente mutato il contesto dell’azione, un’azione che con il trascorrere del tempo si è sempre più spostata sulla mera prestazione. L’assistenza domiciliare classica, poco adeguata a esigenze di cura continuativa, è sempre più residuale (nel caso del SAD), o troppo poco intensa (nel caso dell’ADI); da anni, ormai, questi servizi hanno un ruolo sostanzialmente marginale, sicuramente insufficienti nel mantenere a domicilio anziani fragili o non autosufficienti. Il lavoro e il carico di cura viene assolto dalla famiglia o dai caregiver; un compito che difficilmente potrà perdurare nel tempo anche a causa della trasformazione e dell’attuale composizione delle famiglie. Anche a causa del processo di invecchiamento della popolazione, sempre più spesso anziani sono costretti ad assistere grandi anziani.
I servizi di assistenza domiciliare richiedono di essere totalmente ripensati e innovati, sono servizi che non hanno introdotto nessun cambiamento nel corso degli ultimi, anche rispetto alle figure professionali chiamate a sostenere la domiciliarità delle persone fragili.
Sembra affacciarsi in alcune realtà un interesse anche da parte dei decisori ad introdurre nuovi indirizzi, un riposizionamento e cambiamento anche rispetto all’utenza finora servita. Realtà in cui si prova ad uscire da quel confinamento in cui specie il servizio SAD era ormai scivolato.
Nel seminario che proponiamo verranno presentati alcuni di questi scenari e realtà che stanno affacciandosi, alcuni progetti che sperimentano nuove forme di assistenza domiciliare, basate sulla volontà di rispondere ai bisogni in un’ottica comunitaria e di progettazione partecipata, “inventando” nuove figure professionali, i cui interventi non si limitano alla prestazione del servizio, ma mirano alla prevenzione della salute della singola persona e della comunità.
Sarà un’occasione per interrogarsi su quale futuro ha l’assistenza domiciliare e su come dovrebbe essere ripensata per rispondere in maniera più adeguata ai bisogni delle famiglie e in particolare degli anziani.


Per visualizzare la documentazione devi accedere al sito.

ACCEDI ORA AL SITO:


DOCUMENTAZIONE ALLEGATA (presente solo se già disponibile):

Per visualizzare la documentazione devi accedere al sito.

    Details

    Date:
    16 novembre
    Time:
    08:30 - 16:30

    Organizzatore

    Associazione La Bottega del Possibile
    Phone:
    0121/953377

    Luogo

    “La Bottega del Possibile”
    Viale Trento 9, Torre Pellice (TO) 10066 + Google Map:
    Telefono:
    0121 953377
    Le iscrizioni online per questo seminario al momento sono chiuse.
    Per avere informazioni è possibile contattare la segreteria telefonicamente o via fax al numero 0121/953377 oppure inviando una mail a segreteria@bottegadelpossibile.it