Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

L’INEVITABILITÀ DEL CAMBIAMENTO TRA RESISTENZA E SOGNO

SERVIZI “ABITATI” PER CO-DETERMINARE NUOVI SPAZI FISICI E SIMBOLICI D’AZIONE

1° Filone: UN CANTIERE PER UN NUOVO WELFARE: DIRITTI, SALUTE, BENESSERE
20 ottobre 08:30 - 17:00
brucofarfalla
presso:
FORCOOP
Via Gressoney 29 b, Torino
+ Google Map:

CODICE EVENTO: 27888
DESTINATARI: tutte le professioni

CODICE EVENTO: 21459
DESTINATARI: Assistenti Sociali

PRESENTAZIONE
Il contesto sociale è profondamente mutato: povertà, precarietà, vulnerabilità colpiscono e condizionano ampi strati sociali e il sistema di welfare che avevamo costruito appare incapace a fornire risposte, tutele e supporti adeguati; aumentano di conseguenza le incertezze legate anche alla percezione di irrilevanza degli strumenti e misure a disposizione, specie quando si è chiamati a confrontarsi con le difficoltà nell’area della cosiddetta “normalità”.
Il rischio è che si perda il senso dello Stato e della comunità locale, relegando il servizio pubblico in un ruolo marginale e causando uno sgretolamento della coesione sociale con il risultato di produrre una regressione e l’allontanamento dall’idea di cittadinanza.
La crisi non è solo di risorse economiche, di scarsità di personale, ma è anche crisi culturale e di legittimazione dello stato sociale e pertanto richiede di ridisegnare il ruolo dei servizi e le relazioni fra soggetti pubblici, fra pubblico e privato non profit e profit, per evitare che il welfare venga considerato insostenibile e diventi un fardello da cui liberarsi e i servizi siano sempre più schiacciati verso attività burocratiche amministrative al fine di limitarne l’accesso.
Occorre, dunque, riflettere sui cambiamenti avvenuti, sulla ristrutturazione da effettuare, sulla riorganizzazione, riposizionamento del sistema e del ruolo degli operatori per evitarne l’erosione per inerzia o per latenza dei servizi.
A questo punto, la ricollettivizzazione dei bisogni e la costruzione di una prospettiva generativa delle risorse sono necessarie per frenare la frammentazione sociale, riallestendo un contesto capace di riassegnare centralità alla persona, all’ascolto e all’accompagnamento; è necessario dare preminenza alle persone e non ai problemi da risolvere, riconoscere i cambiamenti, comunicare per costruire relazioni di fiducia in un modello di sussidiarietà circolare.
Il seminario ci aiuterà a una lettura critica del contesto attuale, a individuare strategie di rilegittimazione delle politiche sociali e socio-sanitarie valutando cosa è opportuno tenere, cosa va modificato e cosa invece va eliminato.
Occasione per riflettere insieme e condividere un sistema di servizi che sappiano stare dentro percorsi di trasformazione, capaci di apprendere anziché insegnare, valorizzare anziché elargire prestazioni e un riposizionamento degli operatori per mettersi alla pari con le risorse formali ed informali del territorio, per fronteggiare insieme il carico con accompagnamento anziché proporsi come risolutori di problemi, per uscire dalla propria “fortezza” e abitare il territorio.
Il seminario è anche legato alla proposta di realizzare un laboratorio di approfondimento con lo scopo di contribuire alla ricerca di buone prassi in modo da avviare un circolo virtuoso in grado di contaminare altri territori e lo sviluppo di nuove progettualità e sistemi organizzativi. A tal fine verrà chiesto, ai partecipanti a questo seminario di aiutarci ad individuare la giornata più adeguata compilando un brevissimo questionario che verrà somministrato nel corso del seminario.


Per visualizzare la documentazione devi accedere al sito.

ACCEDI ORA AL SITO:


DOCUMENTAZIONE ALLEGATA (presente solo se già disponibile):

Per visualizzare la documentazione devi accedere al sito.

    Details

    Date:
    20 ottobre
    Time:
    08:30 - 17:00

    Organizzatore

    Associazione La Bottega del Possibile
    Phone:
    0121/953377

    Luogo

    FORCOOP
    Via Gressoney 29 b, Torino + Google Map:
    Le iscrizioni online per questo seminario al momento sono chiuse.
    Per avere informazioni è possibile contattare la segreteria telefonicamente o via fax al numero 0121/953377 oppure inviando una mail a segreteria@bottegadelpossibile.it