Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

L’OPERATORE SOCIO SANITARIO

L’ESPERIENZA INGREDIENTE ARRICCHENTE DEL SAPERE DELL’OSS

2° Filone: PROFESSIONI NELLA RELAZIONE D'AIUTO
21 maggio 2014 08:30 - 17:00
girasole_tag L’OPERATORE SOCIO SANITARIO
presso:
“La Bottega del Possibile”
Viale Trento 9, Torre Pellice (TO) 10066
+ Google Map:

Clicca qui per scaricare il programma

21 maggio 2014 08:30 - 17:00

La professionalità dell’OSS è come un girasole.
Ogni petalo rappresenta una parola chiave

del suo lavoro di relazione e di cura.

girasole_tag L’OPERATORE SOCIO SANITARIO

MOTIVAZIONE DEL SEMINARIO:

L’OSS è l’operatore della prossimità nella relazione di aiuto, soprattutto quando interviene a casa ma… non solo. È un operatore di base e non di basso livello.

Nello Statuto de “La Bottega del Possibile” ha un’”attenzione privilegiata”.

Nel Seminario vogliamo incontrare tutti gli OSS che operano e intervengono nei diversi servizi ospedalieri, residenziali, semiresidenziali o domiciliari, per conoscerli meglio, per  “contaminarli” anche, positivamente e di più, rispetto al senso, al significato, alla promozione della cultura della Domiciliarità, al rispetto della Domiciliarità che cura, che fa star bene, che fa star meglio.

In qualche sede di lavoro l’OSS è certamente un operatore professionale che deve essere maggiormente riconosciuto e valorizzato, da considerare per il suo essere operatore della relazionalità nella manualità e nel sostegno.

Allora parliamo insieme per saperne di più sul suo futuro, sul suo profilo professionale, sul rapporto con le altre professioni e operatori della cura, sul riconoscimento della necessità di una formazione continua al fine di meglio intervenire e potersi prendere cura della persona fragile e non più autonoma.

L’OSS è un operatore che vive la fatica della cura tra emozioni e rapporti che coinvolgono, che ha bisogno di avere creatività e fantasia per inventare risposte individualizzate nell’équipe di lavoro ma, spesso, da solo nel rapporto diretto con la persona.

Anche in ospedale, come nella struttura residenziale, l’OSS può scoprire il profondo significato del “bacio della buonanotte” per garantire serenità e un buon riposo.

Gli OSS devono pertanto scrivere per narrare, per raccontare perché la loro esperienza non vada persa perché

“gli OSS sono degli scienziati”

dice Renato Bottura, geriatra di Mantova, socio “Bottega”.

Allora, parliamo, con loro  e insieme, per conoscerci meglio e per poter, anche per gli OSS,

PENSARE FUTURO


Per visualizzare la documentazione devi accedere al sito.

ACCEDI ORA AL SITO:


DOCUMENTAZIONE ALLEGATA (presente solo se già disponibile):

Per visualizzare la documentazione devi accedere al sito.

    Details

    Date:
    21 maggio 2014
    Time:
    08:30 - 17:00

    Luogo

    “La Bottega del Possibile”
    Viale Trento 9, Torre Pellice (TO) 10066 + Google Map:
    Telefono:
    0121 953377