Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

RACCONTARSI E RACCONTARE

AUTOBIOGRAFIA E NARRAZIONE STRUMENTI PREZIOSI PER L’OPERATORE SOCIALE E SANITARIO

2° Filone: PROFESSIONI NELLA RELAZIONE D'AIUTO
11 aprile 08:30 - 16:30
IMMAGINE CONTATTO
presso:
“La Bottega del Possibile”
Viale Trento 9, Torre Pellice (TO) 10066
+ Google Map:

CODICE EVENTO: 33335
DESTINATARI: tutte le professioni

PRESENTAZIONE

La narrazione, ormai sembra ampiamente accertato, risponde al bisogno di ricostruire la realtà dandole un significato specifico a livello temporale o culturale. Ogni individuo ricostruisce gli avvenimenti della propria vita e del mondo in cui vive in modo tale che siano in linea con l’idea che ha di sé. L’essere umano avrebbe, infatti, un’attitudine o una predisposizione a organizzare l’esperienza in forma narrativa (J. S. BRUNER, La costruzione narrativa della realtà, in Rappresentazioni e narrazioni, a cura di M. Ammaniti e D. N. Stern, Bari, Laterza, 1991).
La narrazione è davvero fondamentale a livello sia individuale sia culturale e, sempre, si caratterizza per il coinvolgimento affettivo ed emotivo. La descrizione degli stati interni è ancora più importante dato che il protagonista è o si pone al centro di fatti sentiti come non ordinari, peculiari, in grado di suscitare problematiche e forti reazioni.
Accanto al pensiero logico paradigmatico troviamo, dunque, il pensiero narrativo che si fonda su una logica legata alle azioni umane (desideri, emozioni, affetti e credenze) e alle interazioni tra individui (relazioni, regole e motivazioni sociali). Questo tipo di pensiero assolve ad una funzione molto importante: dà senso e significato a quei contesti percepiti come inspiegabili e incomprensibili, e consente l’ attribuzione e la costruzione di significato alle varie esperienze.
Qui, e in questo seminario, ci riferiamo all’operatore sociale e sanitario; ma queste considerazioni valgono, ovviamente, anche per altri operatori (educativi, culturali, ecc.), e comunque, per tutte le persone di tutte le età.
Così la narrazione è anche uno degli strumenti più preziosi a livello culturale, sociale, educativo e terapeutico, in quanto attraverso i racconti è possibile negoziare significati comuni, costruire dei ponti e ristabilire dei contatti.
La narrazione rappresenta anche, e soprattutto, la via attraverso cui dare forma alla propria identità. Quest’ultima si modella e si struttura mediante il narrarsi a sé e agli altri, nell’autobiografia, grazie a un processo di negoziazione di significati. L’identità narrativa, emerge tutte le volte che ci presentiamo e ci raccontiamo agli altri e a noi stessi, proprio perché lo facciamo in un modo unico e caratterizzante. Il soggetto quando racconta la propria vita, attua, al tempo stesso, un processo si assimilazione e distinzione dagli altri.
Pensare autobiograficamente significa proprio fare ordine dentro di sé, aiutarsi nella comprensione del presente, ma anche del passato: ritrovare ciò che è stato perduto, a partire dalle emozioni. Insomma, descrivere il passato per trovare il proprio presente e poter pensare al futuro, provare gratitudine verso qualcuno o qualcosa, scoprire di avere dimenticato alcuni eventi o alcune persone.
L’autobiografia diventa un viaggio formativo a conclusione di un ciclo di vita, è autoformazione e si apre verso uno nuovo. Autobiografia e narrazione diventano così strumenti per crescere come persone e professionalmente.


Per visualizzare la documentazione devi accedere al sito.

ACCEDI ORA AL SITO:


DOCUMENTAZIONE ALLEGATA (presente solo se già disponibile):

Per visualizzare la documentazione devi accedere al sito.

    Details

    Date:
    11 aprile
    Time:
    08:30 - 16:30

    Organizzatore

    Associazione La Bottega del Possibile
    Phone:
    0121/953377

    Luogo

    “La Bottega del Possibile”
    Viale Trento 9, Torre Pellice (TO) 10066 + Google Map:
    Telefono:
    0121 953377
    Le iscrizioni online per questo seminario al momento sono chiuse.
    Per avere informazioni è possibile contattare la segreteria telefonicamente o via fax al numero 0121/953377 oppure inviando una mail a segreteria@bottegadelpossibile.it