Caricamento Eventi
Cerca Eventi

Event Views Navigation

Eventi per 1 gennaio 2016 - 8 giugno 2016

febbraio 2016
SEMINARIO DI CORNICE

APRITI SESAMO – I MIGRANTI: PAURE – INSICUREZZE – OPPORTUNITÀ.

IL RUOLO DEI SERVIZI E DEGLI OPERATORI NELLA COSTRUZIONE DI CITTÀ SOLIDALI E INCLUSIVE

29 febbraio 2016 08:30 - 13:30
ACLI Torino,
Via Perrone 5, Torino
+ Google Map:
porta su mare

PRESENTAZIONE I bisogni di immigrati e rifugiati o richiedenti asilo sono vari e complessi, come si può immaginare pensando di doversi ristabilire in un nuovo paese, sconosciuto. Il fenomeno migrazione include gente che cerca un rifugio, che scappa dalla paura di situazioni insostenibili, da contesti di vita difficili, tanto difficili da spingerle verso un viaggio incerto, insidioso, spesso letale. Davanti ai morti di Parigi e di quelli che li hanno preceduti e seguiti nei vari attentati, in questo clima di…

Per saperne di più »
marzo 2016
2° Filone: PROFESSIONI NELLA RELAZIONE D'AIUTO

CUSTODIRE E COLTIVARE UN PROGETTO DI VITA ATTIVA

OLTRE LA CURA DEL CORPO

11 marzo 2016 08:30 - 16:30
RSA Il Trifoglio,
Via Andorno, 17 , Torino 10153
+ Google Map:
mani con piantina e terra

PRESENTAZIONE La persona, nella sua globalità, unicità, irripetibilità e domiciliarità, è una realtà esistenziale complessa, dotata di personalità, carattere, affettività, aspirazioni, desideri, non riducibili all’unicità del bisogno. Il “Prendersi cura” di una persona fragile e con ridotta autonomia, da parte del sistema dei servizi attraverso l’intervento e l’azione degli operatori, non può essere limitato a rispondere alle sole esigenze materiali, poiché le persone non sono solo un insieme di meccanismi fisici e biologici. Il termine “benessere” è stato preso dalla…

Per saperne di più »
3° Filone: DOMICILIARITÀ E DISABILITÀ

RIDEFINIRE INSIEME UN PROGETTO DI VITA ATTIVA NELLE DISABILITÀ ACQUISITE.

AUTODETERMINAZIONE, SUPPORTO, MEDIAZIONE

23 marzo 2016 08:30 - 17:00
AISM,
Via del Fortino 22, Torino
+ Google Map:
disabilità-acquisite

PRESENTAZIONE Spesso nei Servizi o nelle Associazioni si parla di “autodeterminazione” quasi fosse un percorso che dovrebbe compiere la Persona con disabilità, infatti, spesso si aggiunge: “definire insieme” che potrebbe (non necessariamente) restituire alla Persona un ruolo passivo “da aiutato”. Nella realtà, quasi sempre, sono i Servizi e le stesse Associazioni che hanno necessità di essere aiutati in questo percorso, “la politica” e “il sociale” possono o meno (a seconda di come pensano la Persona con disabilità e ciò che…

Per saperne di più »
aprile 2016
4° Filone: DOMICILIARITÀ – FRAGILITÀ – NON AUTOSUFFICIENZA

APPRENDERE L’ARTE DEL PERDERE

TERAPIE NON FARMACOLOGICHE NELL’AGIRE QUOTIDIANO

4 aprile 2016 08:30 - 17:00
RSA Il Trifoglio,
Via Andorno, 17 , Torino 10153
+ Google Map:
teste d'albero

PRESENTAZIONE Nel lavoro di cura occorre sempre creare un rapporto di fiducia tra l’operatore, il paziente e la famiglia, il cui coinvolgimento è fondamentale, non solo come sostegno psicologico, ma anche per l’attuazione compiuta dello stesso programma terapeutico. Chi cura le persone colpite da una forma di demenza sa che ha bisogno di fare qualcosa per la persona con demenza e non solo per la malattia, prendendosi cura della persona nella sua globalità, unicità e domiciliarità, prendendosi cura non solo…

Per saperne di più »
SEMINARIO DI CORNICE

Il DIRITTO ALLA CASA E LE POLITICHE DELL’ABITARE

QUALE DOMICILIARITÀ POSSIAMO RICONOSCERE E SOSTENERE A CHI È PRIVATO DI UNA CASA?

15 aprile 2016 08:30 - 13:30
Casa Morgari,
Via Morgari, 9, Torino 10125
+ Google Map:
mattoni e cazzuola

PRESENTAZIONE L’emergenza casa colpisce tutta Italia. Un dramma che coinvolge sia le grandi città che i piccoli centri. I provvedimenti esecutivi di rilascio di immobili ad uso abitativo emessi nell’anno 2014 ammontano a 77.278 di cui: 3.433 per necessità del locatore, 4.830 per finita locazione, 69.015 per morosità e altra causa; le richieste di esecuzione presentate all’Ufficiale Giudiziario sono state 150.076 e gli sfratti eseguiti con l’intervento dell’Ufficiale Giudiziario ammontano a 36.083; mentre, nel 2013, erano 650.000 le persone inserite…

Per saperne di più »
2° Filone: PROFESSIONI NELLA RELAZIONE D'AIUTO

L’OSS SUL TERRITORIO A SERVIZIO DI UN WELFARE DI PROSSIMITÀ

L’OSS SUL TERRITORIO A SERVIZIO DI UN WELFARE DI PROSSIMITÀ

21 aprile 2016 08:30 - 17:00
“La Bottega del Possibile”,
Viale Trento 9, Torre Pellice (TO) 10066
+ Google Map:
girasole_tag L’OPERATORE SOCIO SANITARIO

PRESENTAZIONE La figura dell’Oss introdotta con l’accordo Stato – Regioni del 2001, è un profilo professionale che si presenta ancora con difformità nelle varie regioni. Continuano infatti a permanere realtà in cui vengono formati operatori con altri profili e realtà in cui ci si avvia ad un ulteriore livello di qualificazione dell’Oss con formazione complementare in assistenza sanitaria (cosiddetta “terza S), spendibile principalmente nell’area dell’assistenza sanitaria, al fine di consentire una maggior collaborazione con l’infermiere. Riflettere sulla figura dell’Oss è…

Per saperne di più »
maggio 2016
3° Filone: DOMICILIARITÀ E DISABILITÀ

QUESTA È LA MIA CASA, QUESTO È IL MIO QUARTIERE

UN NUOVO CONTESTO DOTATO DI SENSO PER LA PERSONA DISABILE PER PROMUOVERE L’ABITARE SOCIALE

6 maggio 2016 08:30 - 17:00
Salone Polifunzionale Seminario Vescovile,
Piazza Vittorio Veneto, 1, Alba 12051
+ Google Map:
tre casette con sole

PRESENTAZIONE È possibile per una persona con disabilità mentale che diventa adulta distaccarsi dal nucleo famigliare ed andare a vivere in una casa propria, da sola o insieme ad altri? Può la persona disabile essere percepita come risorsa all’interno del proprio contesto di vita? Proseguendo il discorso iniziato nel 2013 con il seminario che affrontava il tema del passaggio dalla scuola ai servizi diurni e continuato con il seminario del 2014 sui Diritti di cittadinanza, attraverso il seminario di quest’anno…

Per saperne di più »
4° Filone: DOMICILIARITÀ – FRAGILITÀ – NON AUTOSUFFICIENZA

L’ASSISTENZA DOMICILIARE: ORGANIZZARE IL PRESENTE, PROSPETTARE IL FUTURO.

QUALI NUOVI SERVIZI E SUPPORTI AI CAREGIVER?

16 maggio 2016 08:30 - 17:00
ASL TO3,
Via Martiri XXX Aprile, 30, Collegno 10093
+ Google Map:
Quattro mani

PRESENTAZIONE Durante l’illustrazione del 5° rapporto sull’Assistenza agli anziani non autosufficienti in Italia, Cristiano Gori dell’Università Cattolica di Milano e direttore della rivista “Welfare Oggi” aveva posto una domanda: “Come diventerà l’assistenza agli anziani non autosufficienti nel nostro Paese?”, dando egli stesso una sua risposta: “In assenza di un incremento di finanziamento pubblico, la situazione non potrà che peggiorare e peggiorando cresceranno i bisogni scoperti, l’inappropriatezza delle risposte e il legame tra non autosufficienza e classe sociale di appartenenza”. Per…

Per saperne di più »
1° Filone: UN CANTIERE PER UN NUOVO WELFARE: DIRITTI, SALUTE, BENESSERE

COSTRUIRE UNA GOVERNANCE DEI TERRITORI BASATA SU UN PATTO DI SUSSIDIARIETÀ CIRCOLARE

GLI STRUMENTI PROPOSTI DALLA VISIONE DELL’ECONOMIA CIVILE – IL RUOLO DEL TERZO SETTORE

27 maggio 2016 08:30 - 13:30
ACLI Torino,
Via Perrone 5, Torino
+ Google Map:
girotondo attorno al mondo

PRESENTAZIONE Oggi i sistemi di welfare si confrontano con problemi che riguardano il complesso della nostra società e non solo minoranze disagiate. L’equazione welfare = assistenza non regge più, sia dal punto di vista dell’efficacia che da quello della sostenibilità. Ad essa si deve sostituire una visione del welfare come catalizzatore e componente organica di nuove politiche integrate per la salute, l’ambiente, la cultura, il lavoro e lo sviluppo, che per essere progettate ed attuate richiedono nuove forme di governance…

Per saperne di più »
giugno 2016
2° Filone: PROFESSIONI NELLA RELAZIONE D'AIUTO

IL WELFARE – LA GENERATIVITÀ E IL CODICE DEONTOLOGICO DELL’ASSISTENTE SOCIALE

8 giugno 2016 08:30 - 17:00
“La Bottega del Possibile”,
Viale Trento 9, Torre Pellice (TO) 10066
+ Google Map:
lampadina nel deserto

PRESENTAZIONE Tra i nodi che l’attuale sistema di welfare ha di fronte vi è il passaggio ad un nuovo modello che sappia garantire maggiore capacità e potenza, capace di rigenerare le risorse, facendole rendere attraverso una maggiore responsabilizzazione delle persone che fruiscono dei servizi. Dopo la prima giornata di studio e conoscenza della proposta della Fondazione E. Zancan di Padova, nel 2014, e un secondo appuntamento, nel 2015, in cui si è tornati a ragionare sul modello e ci si…

Per saperne di più »
+ Esporta Lista Eventi